Post

Visualizzazione dei post da 2012

La memoria del cuore

Immagine
E' senz'altro ammirevole come questa coppia sia riuscita a ricostruire la propria vita insieme dal nulla, rinnovando pian piano i sentimenti che nutrivano l’uno verso l’altra cercando di mantenere fede alla promessa matrimoniale che si erano scambiati solo due mesi prima, ma,a parte questo, nel libro non c’è veramente molto se non il ricorrente per non dire ridondante riferimento al grandissimo miracolo di cui sono stati testimoni. A mio parere la storia è stata raccontata qui in maniera un po’ generica e a lettura ultimata posso dire che non mi è rimasto dentro granchè . Ciò che mi ha data un pò fastidio in questo libro è la vena di fatalismo che percorre tutta la storia. Capisco che questa vicenda sia successa a persone reali che quindi hanno voluto dare molto risalto a ciò che secondo il loro parere è stato un aspetto fondamentale della loro vita prima, durante e dopo l’incidente cioè la fede, l’affidarsi completamente e senza riserve a Dio, e questo io lo rispetto ma ho tr…

Riflesso di un giorno

Immagine
E ti sentivi anche autorizzato a scansare per un attimo il calice della giovinezza giustificandoti  dicendo - ne berrò più tardi-  perché il presente e il futuro sembrano mischiarsi insieme e non finire mai, in una linea retta che si sfuoca all’orizzonte. Perché c’è tempo per aspettare, per sperare, per agire per sognare, c’è tempo per tutto quando si è giovani anche per rimandare, perché il dopo sembra eterno.Pianificare ha un sapore così dolce, un sapore di aspettative, di fiducia, quel genere di fede che ti colma il cuore e ti rinfranca, che ti fa chiudere gli occhi sereno e con il sorriso sulle labbra.Non hai solo il presente hai anche il futuro, entrambi tuoi, entrambi insieme, e io li ho confusi, mischiati  nel gioco della vita, ne ho fatto l’uno lo specchio dell’altro, intrappolando il mio oggi in un eterno domani. -ary- http://www.carolberry.com/intertwine.htm

Florence + the machine

Immagine
 Florence Welch has become my new goddess.
A term I find particularly suitable for her.  She’s by far my favorite female singer. I just love the sound of her voice so deep and silvery, a pleasure to listen to.  Moreover her songs have something ancestral and profoundly fascinating.
I first heard of her probably two years ago when I listened to her cover of “You got the love” but on the spur of the moment I actually preferred the original version  so I didn’t give her much attention. Then I started to appreciate her last year when  I found out that the beautiful song I had listen to while watching the trailer of  “Water for elephants” was “Cosmic Love”. And now after having listened,with an unforgivable delay, her last album I can undoubtedly state that I’m really keen on her music, and "Cerimonials" is just perfect, a work of art! I love almost every track on this album. 
Listening to her songs really makes my days lately.




Il caso Jane Eyre

Immagine
Per un lettore l’idea di poter saltar dentro un libro o una poesia è di per sé estremamente affascinante e intrigante, e a me è bastato questo per convincermi che valeva la pena intraprendere la serie creata da Jasper Fforde. Chi di noi non ha mai desiderato almeno una volta potersi ritrovare in quegli ambienti descritti in un libro tanto amato, conoscerne i protagonisti e magari vivere la storia con loro! Sarebbe assolutamente fantastico se potesse accadere davvero come succede a Thursday Next, il personaggio principale del libro, che da bambina è riuscita ad entrare nel romanzo di Charlotte Bronte “Jane Eyre” proprio nel momento in cui Rochester e Jane si incontravano per la prima volta, modificandone anche un po’ la circostanza.  Da quel momento però sono passati tanti anni e Thursday ormai adulta attribuisce quell’evento speciale soltanto alla fervida immaginazione di una bambina affascinata dalla letteratura. Ora la donna, dopo aver combattuto in Crimea, perché nel mondo di Thurs…

Molto forte, incredibilmente vicino

Immagine
Non sono stata subito in grado di comporre un giudizio completo su questo libro e onestamente anche ora mi rimane un po’ difficile mettere insieme i pezzi. Il libro mi è piaciuto e sono rimasta colpita dalla scorrevolezza del testo. Lo stile di Foer è particolare, le conversazioni sono  asciutte e dirette, le frasi concise ed essenziali,raramente ho incontrato periodi lunghi e molto articolati, i sentimenti che mette in moto sono intensi ma allo stesso tempo confusi e disordinati tanto che non riesco a trasporli in parole. Ho apprezzato anche la scelta grafica fatta dall’autore, l’interposizione di immagini durante la lettura si è rivelata a mio avviso efficace. Ammetto che all’inizio trovavo le fotografie inutili, un sovrappiù vagamente fastidioso che interrompeva la narrazione, ma pian piano sono arrivata a giudicarle piacevoli e utili nell’arricchire l’esperienza letteraria, perché in alcuni casi le immagini fissano i concetti e smuovono i sentimenti forse ancor più potentemente d…

Once upon a time - Il pastore

Immagine
The sheperd - Il pastore
Nel mondo incantato il principe Azzurro  si sta battendo contro un troll per dimostrare il suo valore a re Mida che, convinto dalla prova del giovane, decide che se riuscirà a portargli la testa del drago che vive nel suo regno gli darà in cambio il tesoro necessario per salvare il regno del padre. Purtroppo dopo che il re se ne va il principe rimane ucciso. Il padre disperato chiede aiuto a Tremotino al quale anni prima si era rivolto per avere un erede e scopriamo così che vi è un gemello che vive in una fattoria, ignaro che ora è destinato a prendere il posto del principe defunto. Intanto a Storybrook  David (il principe Azzurro) non riesce a ricordare la sua vita precedente e gli sembra che la sua vita con la moglie sia tutta un artificio che egli sente totalmente estraneo, mentre ciò che veramente prova è un forte sentimento nei confronti di Mary Margaret, tanto che decide di lasciare la moglie. Ma un nuovo ostacolo si frapporrà tra i due: il ritorno di u…

Once upon a time - la voce della coscienza

Immagine
That still small voice – La voce della coscienza
In questa puntata ci viene raccontata la storia del grillo parlante, che viene portata avanti in parallelo con quanto sta avvenendo a Storybrook dove Emma ha accettato la proposta di diventare vicesceriffo e proprio nel momento in cui riceve il distintivo si verifica un crollo nella vecchia miniera della città. Nel mondo incantato invece scopriamo che il grillo parlante prima di diventare tale era un uomo che insieme ai genitori organizzava truffe nei vari villaggi in cui si recavano, ma stanco di questa vita e desiderando di essere libero dai suoi oneri di figlio stringe un accordo con Tremotino dalle conseguenze inaspettate. Continua la parabola leggermente discendente della serie, ma credo che queste siano puntate di transizione che servono far diventare lo spettatore più familiare con i vari personaggi della storia e con il loro passato. Mi aspetto un deciso cambio di marcia in futuro, almeno lo auspico, per portare la serie a un li…

Once upon a time - Snow Falls , The Price of Gold

Immagine

Once upon a time

Immagine
E così mi sono imbarcata nella visione di una nuova lunga serie quasi non sapendolo. Mi spiego meglio,  sto parlando di “Once upon a time”,trasmessa ieri sera su rai2. Avevo visto la pubblicità giorni prima e mi era sembrata abbastanza carina da dargli una chance,ma non mi aspettavo sinceramente che avesse al suo attivo ben 22 episodi e una seconda stagione che sta per  essere trasmessa negli Stati Uniti tra pochi giorni, piuttosto mi ero auto convinta che consistesse al massimo di una decina di puntate, fuorviata dalla mie recenti visioni di serie inglesi come “life on mars”, “ashes to ashes” e “downton abbey”, le cui stagioni durano in media 8 episodi. Faccio mea culpa e vado avanti, tanto se avessi saputo la sua durata effettiva prima della visione avrei comunque deciso di iniziarla. Dunque come primo episodio direi che è andato bene, è stato abbastanza intrigante, ha saputo cogliere la mia attenzione anche se non mi ha conquistata. Ciò che comunque risulta più interessante è il …

BEAUTIFUL lies

Immagine
Un film adorabile, leggero, frizzante e un po’ eccentrico come del resto i suoi personaggi, normali eppure così particolari, che donano alla pellicola un alone di delizioso surrealismo.
La storia si gioca tutta o quasi sul piano degli equivoci e dei fraintendimenti oltre che naturalmente dei sentimenti. Emilie, interpretata dalla squisita Audrey Tautou, è una parrucchiera che ha appena aperto un salone con la sua amica Sylvia, e riceve una lettera d’amore anonima che però getta immediatamente nel cestino non dandole importanza. In seguito però decide di recuperarla per indirizzarla a sua madre nella speranza che la consapevolezza di avere un ammiratore segreto la potesse aiutare a  superare la separazione dal marito e a riconquistare fiducia in se stessa. L’inganno sembra funzionare bene e ottenere il risultato sperato finché le cose precipitano quando la madre di Emilie crede di aver scoperto l’innamorato nel tuttofare che lavora nel salone della figlia, il quale sì era l’autore dell…

I lucchetti vanno al museo

Immagine
Voglio spendere due parole sulla sorte a dir poco straordinaria dei lucchetti di ponte Milvio, inaspettatamente quanto ,a mio avviso, ingiustamente innalzati allo status di opere d’arte. La notizia mi è giunta fresca fresca questa mattina: i lucchetti vanno al museo. Per un po’ almeno, poi torneranno a sostenere il loro nobile ruolo sul ponte o nelle immediate vicinanze. Ciò che mi ha più stupito è stata la collocazione momentanea di questi oggetti che mi rifiuto categoricamente di classificare come arte. Saranno ospitati presso il museo Pigorini e pare inoltre che ci siano anche altri musei interessati all’articolo. E qui non nego lo stupore e la delusione, quest’ultima acuita dalle parole di Moccia, il padre fondatore di questa usanza di appendere lucchetti dell’amore , che intervistato, rivendica orgoglioso l’italianità di questa tradizione e incita al rispetto verso tutti coloro che credono nel potere dei lucchetti. Il potere dei lucchetti! Il mio sbigottimento non ha fine. Qual…

NEW BOOKS!

Immagine
Ultimi acquisti, comprati un pò a occhi chiusi proprio in omaggio alla piccola regoletta che mi ero data, di acquistare almeno tre libri seguendo l'istinto, senza consultare critiche o recensioni, e così ho approfittato dell'offerta paghi uno-prendi due a soli  3.90€

 Inseguendo l'amore - Nancy Mitford  (Giunti)

 In fuga - Anne Michaels  (Giunti)

Nel primo caso, il mio acquisto non è stato proprio cieco, dato che conoscevo l'autrice, di fama almeno. Infatti è da come minimo tre anni che anelo a comprare un volume sulla storia delle sorelle Mitford, per essere precisi, questo qua :

                      o anche quest'altro:

















Ma vuoi un pò per l'incapacità di scegliere e di capire la differenza tra i due (ed eventualmente anche tra altri) e un pò per la mole ( 600 e passa pagine in inglese non sono uno scherzo) finora ho sempre rimandato l'acquisto, ma quando ho visto un romanzo scritto dalla maggiore delle sorelle, ho pensato che potesse essere almeno un inizi…

Glitter

Immagine
What I like most about fireworks is their power to make you feel light and astonished. For a while you are just amazed, enchanted by these lights that blow up and shine in front of you in a variety of shapes, colours and sounds.

A couple, on a midsummer night

Immagine

In libreria....

Immagine
Voglio liberarmi dalla“schiavitù” di cui sono caduta vittima a causa della quale non compro più libri solo sulla base del mio "sesto senso". Al massimo mi segno i titoli e poi li controllo comodamente a casa su anobii o siti affini, leggo un po’ di commenti e decido se vale la pena di aggiungerlo alla mia lista desideri o dimenticarmene del tutto. Bene ora voglio ri-innagurare la fase in cui entro in libreria sfoglio, sfoglio, sfoglio e scelgo un libro, esco un po’ febbricitante chiedendomi se l’acquisto mi ricompenserà delle piccole speranze che vi ho riposto, e mene vado a casa vagamente insicura ma elettrizzata e impaziente.ora invece mi sembra come se le mie abitudini d’acquisto si siano un pò sclerotizzate. Devo imparare a fidarmi di nuovo delle mie sensazioni, insomma lo ammetto io sono un tipo indeciso, che pensa e ripensa prima di prendere una decisione quindi per me scegliere un libro non è mai stata un’operazione facile e immediata ma prima almeno ogni tanto mi bu…

The uncommon reader : my review

Immagine
“  ‘I think of literature’  she wrote  ‘as a vast country to the far borders of which I am journeying but will never reach’ ”
That’s a sentence, imaginary said by the queen in the book ,that really represent what I fell about literature. Literature is something you could never grasp in its entirety, as  a matter of fact I will always feel a sense of inferiority and inadequacy, no matter how competent I will become trough my life. Of course this sense of inadequacy will decrease as one becomes more and more confident with the greatest poems and writings but I believe that one should always show an absolute and unreserved respect for the world of literature and poetry. Talking now more specifically about the book I can say that it was quite entertaining and amusing. The idea behind it is certainly attention-grabbing: What would happen if the queen became an avid reader? This assumption gives to the author the opportunity to indulge in the depiction of the pleasures of reading that can som…

Un pò di Patisserie!!

Immagine
E con l'arrivo di un pò di tempo libero mi sono dedicata alla pasticceria.


Premetto che fare dolci è una delle cose che preferisco quando ho abbastanza tempo da potermici dedicare con calma! Non sono una grande cuoca ma con i dolci devo dire che me la cavo bene, e così mi è venuta l'idea di mettermi a fare una bella zuppa inglese. L'idea originale era quella di ricoprirla con del marzapane e poi aggiungere delle decorazioni, ma al momento decisivo non ce l'ho fatta e la mia indole conservatrice mi ha suggerito di andare sul sicuro e ricoprirla semplicemente con della panna, anche perché il sapore del marzapane non mi esaltava molto e temevo che la torta risultasse troppo dolce e un pò stucchevole se ne fosse stata interamente ricoperta. Così ho optato per l'opzione intermedia: panna con decorazioni di marzapane e devo dire che come prima volta è stata un successo! 
Next challenge: marshmallow fondant!

Quinta colonna

Immagine
Per caso,più che guidata da una precisa intenzione, in libreria mi sono caduti gli occhi su alcuni volumi di Graham Greene, autore di cui avevo già letto “il nostro agente all’Avana” che mi aveva piacevolmente colpita e siccome i suoi libri mi sembra siano un po’ difficili da reperire ho deciso di comprarmene almeno uno. La scelta è ricaduta su questo perché mi interessano molto i libri ambientati in un contesto storico recente che inquadrino elementi di fantasia in una cornice di eventi realmente accaduti e poi il tema dello spionaggio durante la seconda guerra mondiale sembrava molto promettente, su questa falsariga avevo già letto “la cruna dell’ago” di Ken Follet, romanzo che ho trovato molto riuscito e intrigante e così ho acquistato questo volume con discrete aspettative. Purtroppo il mio giudizio finale non è così positivo come avrei auspicato dato che la storia non decolla mai, e dopo aver voltato l’ultima pagina resta un senso di insoddisfazione dovuta al fatto che si sente …

Analisi della poesia "LA GINESTRA" di Giacomo Leopardi

Immagine
Composta nel 1836 la ginestra è l’espressione della poetica che caratterizzò gli ultimi anni di Leopardi, non più idilliaca  ma eroica in cui il poeta difende le proprie posizioni e il proprio pensiero più caparbiamente e coraggiosamente. La poesia è stata ispirata dalla vivida impressione lasciata nell’animo del poeta dalla visione del fiore della ginestra sulle pendici del Vesuvio 
“ Qui  sull’arida pendice del terribile e distruttore monte Vesuvio che non è abbellito da nessun altro albero o fiore distendi i tuoi rami intorno profumata  ginestra, che ami i luoghi aridi .Ti vidi altre  volte abbellire con i tuoi steli luoghi desolati che circondano la città  che un tempo fu padrona del mondo e sembra che con il triste e silenzioso aspetto rendano la testimonianza e il ricordo dell’impero scomparso. Ora ti rivedo in questo terreno, amante dei luoghi tristi e abbandonati dal mondo e sempre compagna di grandezze decadute. Questi campi cosparsi di ceneri che li rendono sterili e  ricoper…

To Rome with Love...err...with clichés!!

Immagine
Woody Allen, lo so che non te ne fregherà niente, ma stavolta hai fatto un buco nell’acqua!

Reduce dalla visione dell’ultimo film di Allen mi posso definire delusa e derubata, delusa per la scarsissima qualità del film e derubata dei 6 euro che ho ingenuamente speso. Qualche risata c’è stata ma almeno per quanto mi riguarda sono state tutte abbasanza  tirate e poco genuine.
Le quattro storie raccontate sono a dir poco superficiali, l’unica che posso salvare e alla quale almeno sono riuscita a dare un senso è stata quella con Benigni, le altre solo un susseguirsi ininterrotto di clichè e luoghi comunissimi.
Iniziamo con il “fatale” incontro tra la bella turista americana e il giovane avvocato romano elegante, cosmopolita e pure socialmente impegnato. Non poteva che scaturirne una storia d’amore, naturalmente lampo, tanto che in poche settimane arrivano i genitori a conoscere i futuri suoceri. Ovviamente nascono i primi contrasti, e qui almeno mi sarei aspettata dialoghi arguti, scambi di b…