venerdì 28 dicembre 2012

La memoria del cuore


E' senz'altro ammirevole come questa coppia sia riuscita a ricostruire la propria vita insieme dal nulla, rinnovando pian piano i sentimenti che nutrivano l’uno verso l’altra cercando di mantenere fede alla promessa matrimoniale che si erano scambiati solo due mesi prima, ma,a parte questo, nel libro non c’è veramente molto se non il ricorrente per non dire ridondante riferimento al grandissimo miracolo di cui sono stati testimoni. A mio parere la storia è stata raccontata qui in maniera un po’ generica e a lettura ultimata posso dire che non mi è rimasto dentro granchè . 
Ciò che mi ha data un pò fastidio in questo libro è la vena di fatalismo che percorre tutta la storia. Capisco che questa vicenda sia successa a persone reali che quindi hanno voluto dare molto risalto a ciò che secondo il loro parere è stato un aspetto fondamentale della loro vita prima, durante e dopo l’incidente cioè la fede, l’affidarsi completamente e senza riserve a Dio, e questo io lo rispetto ma ho trovato che nel libro lo si sottolinei un po’ troppo soprattutto quando si fa riferimento a un Dio che riserva più grandi, imperscrutabili piani, ma questo mio fastidio è da imputare più che altro al mio retroterra culturale e religioso leggermente diverso da quello dei protagonisti e quindi lo considero una pecca superabile. Ecco solo però avrei voluto che nel libro fosse dato più spazio all'introspezione interiore della ragazza che si ritrova di punto in bianco sposata con uno sconosciuto a doversi aggiustare in una vita che non percepisce come propria, immagino che si sia dovuta porre domande e questioni più scomode che il semplice affidarsi completamente al volere di Dio, insomma credo che ogni essere umano avrebbe vacillato e sarebbe stato assillato da dubbi e incertezze e mi sarebbe piaciuto conoscere i suoi sentimenti più che leggere la cronistoria pura e semplice di quei mesi in cui ha cercato di riconquistarsi la sua vita. Detto questo, la scrittura è abbastanza scorrevole, forse anche troppo finendo per risultare un pò piatta, come ho già detto la storia in sè meritava di essere raccontata ma sarebbe stata più affascinante se ciò fosse stato fatto più approfonditamente dal punto di vista sentimentale e introspettivo.

Nessun commento:

Posta un commento